Da noi 2767 posti a sedere !

BARRAnera

ANTITESI12767 NUOVE ADESIONI all’UICS

Unione Italiana Cultura e Spettacolo
Tanti nuovi sostenitori che ci seguono dall’Italia e dall’estero. Il numero ci da forza spingendoci a migliorare costantemente il nostro impegno verso l’arte e la cultura. Ringraziamo particolarmente i teatri che ci ospitano, i circuiti cinematografici che hanno stabilito un prezioso contatto con noi, tutti gli artisti e gli operatori culturali che ci sostengono.

PER VEDERE GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI ENTRA NEL NUOVO SITO:

www.arcolaio.biz

BARRAnera

NOVINDentra nel nuovo sito per visualizzare gli aggiornamenti

BARRAnera

 

PER VEDERE GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI ENTRA NEL NUOVO SITO:

www.arcolaio.biz

GRAZIALEGGI INTERVISTA:

BARRAnera

LEGGI ANCHE SU: www.arcolaio.biz

FILM2

LAVORO AD ARTE, il film documentario che racconta uno straordinario progetto di arte pubblica nella zona industriale di Pianoro, continua il suo viaggio in Italia e all’estero. Dopo le numerose presentazioni a Bologna, Pianoro, Matera, all’Accademia di Brera di Milano, all’Ecole Supérieure d’Arts & Médias de Caen/Cherbourg – Francia, il film approda ora al prestigioso KRAFTA DOC International Art Making Film Festival di Glasgow in Scozia, un importante evento dedicato al processo creativo, tra scienza, arte e società. Il Festival, che prevede 4 giorni di proiezioni con 77 film partecipanti e 22 paesi rappresentati, ha l’obiettivo di investigare la produzione creativa internazionale attraverso film di alta qualità, aprendo il confronto tra tradizione e innovazione nelle arti e nell’artigianato. www.kraftadoc.com/
LAVORO AD ARTE è prodotto da Ethnos e dall’Associazione Cuore di Pietra con il contributo dell’Emilia Romagna Film Commission, dell’Accademia di Belle Arti di Bologna e con il patrocinio del Comune di Pianoro. Il documentario di Marco Mensa ed Elisa Mereghetti, nato da un progetto artistico di Mili Romano, è stato realizzato con la partecipazione di numerosi artisti, lavoratori e imprenditori di 32 fabbriche e attività artigiane di Pianoro, comune dell’area metropolitana bolognese. Il film documentario prende spunto dal progetto di arte pubblica “Cuore di pietra”, curato da Mili Romano, artista e docente dell’Accademia di Belle Arti di Bologna. Gli artisti (Rita Correddu, Mona Lisa Tina, Daniela Spagna Musso, Ambra Di Noia, Emilio Fantin, Anna Rossi, Andreco, Laura Bisotti e Simona Paladino, Jiang Guoyin, Thierry Weyd, Tao Yi e Sun Lian, Loop, Gabriella Presutto, Francesca Acerbi) in stretta relazione con gli abitanti, gli imprenditori e gli operai di molte fabbriche del territorio hanno creato installazioni temporanee e permanenti, attivando, fra aree urbane abitualmente distanti, uno scambio che ha permesso di cancellare, seppur temporaneamente, la separazione fra luoghi di vita e luoghi del lavoro. Al progetto di arte pubblica e al documentario hanno partecipato anche molti studenti dell’Accademia di Belle Arti di Bologna che hanno seguito il laboratorio di formazione alla progettazione di interventi negli spazi pubblici “Dalla rappresentazione all’azione”.

Eleonora Tesser

BARRAnera

PER VEDERE GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI ENTRA NEL NUOVO SITO:

www.arcolaio.biz

MELISMANDOLIN2

Un pizzico di Musica

Roma, alla  VIII Stagione Concertistica di Musica ai SS. Apostoli a cura della Camera Musicale Romana, sotto la Direzione artistica di Elvira Maria Iannuzzi, si è svolto  il concerto “Un pizzico di Musica” eseguito dal MelisMandolin Quartet, una formazione nata nel 2013, un ensemble a plettro, ovvero un gruppo strumentale composto da mandolini, mandole e chitarra.
Gli esecutori si sono distinti per un’interpretazione rigorosa dei temi proposti, distinguendosi per un’ottima capacità interpretativa, con una espressività  tecnica  di assoluta ricchezza, sempre all’altezza delle partiture e donando al pubblico un insieme musicale particolarmente suggestivo.
Il gruppo formato da Salvatore Della Vecchia, mandolino, Carla Senese, mandolini, Marcello Smigliante Gentile, mandola e mandoloncello, Riccardo Del Prete, chitarra; hanno eseguito le  musiche di Edoardo Mezzacapo Andante et Polonaise / Raffaele Calace  Ouverture Genova / Serenata Malinconica / Danza Spagnola / Federico Mompou Cançon y Danza VI / Antonello Paliotti Vals con variazioni Preludio e Vals venezoelano n. 10363 / Sergej Rachmaninov Vocalise / Isaac Albéniz Asturias / Salvatore Della Vecchia Tarantella della costa d’Amalfi.
La MelisMandolin Quartet ha dimostrato in questo concerto una grande sicurezza esecutiva, non priva di espressività virtuosistiche,generando un insieme  musicale estremamente godibile appagando le attese del pubblico, che ha risposto con  generosi e meritatissimi  applausi.
Giacomo Piccoli

BARRA

PER VEDERE GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI ENTRA NEL NUOVO SITO:

www.arcolaio.biz

ARCHITASTO

A cura del Prof. Alessadro Decadi

Festival Internazionale de L’Architasto: il clavicembalo
decima edizione   –  Roma, dal 7 ottobre al 10  dicembre 2017
 Sabato 7 ottobre ore 18,30
Concerto del vincitore del Rome Fortepiano International Competition- Muzio Clementi Prize 2017
Domenica 22 ottobre ore 18,30
Bach-Weiss, opposti quanto paralleli
EVANGELINA MASCARDI, LIUTO
Sabato 28 ottobre ore 18,30
I suoni di Milano
Musiche di Merula, Fontana, Corbetta, Marini, Castello
PRISCA STALMARSKI, VIOLINO BAROCCO, FRANCESCO TOMASI TIORBA, CHIARA TIBONI CLAVICEMBALO
Domenica 5 novembre ore 18,30
J.S. Bach: Variazioni Goldberg
LUCA GUGLIELMI, CLAVICEMBALO
Domenica 19 novembre ore 18,30
Wienerreise
Musiche di F.J. Haydn, W.A. Mozart, A. Eberl. L. Van Beethoven
COSTANTINO MASTROPRIMIANO, FORTEPIANO
Domenica 10 dicembre ore 18,30
Rex coeli mundi: la musica sacra di Litterio Ferrari
 Ensemble ‘A cento corde d’oro‘
FRANZISKA FLEISCHANDERL SALTERIO, FRANCESCO DIVITO SOPRANISTA, FRANCESCO TOMASI TIORBA, CHIARA TIBONI CLAVICEMBALO.
INGRESSO/TICKET 10,00        RIDOTTO 8,00
SALA DELL’IMMACOLATA, Via del Vaccaro 9 ( Adiacente la Basilica dei SS. XII Aposotoli, angoloPiazza S. Apostoli – ROMA)
INFO: info@larchitasto.org               www.larchitasto.org             Tel +39 338 54 53 353
Dal 2007 l’Associazione Musicale “L’Architasto” organizza a Roma manifestazioni musicali dedicate alla musica antica in generale e, in particolare, alle tastiere storiche — clavicordo, clavicembalo, organo e fortepiano — tra cui il “Festival Internazionale de L’Architasto: il clavicembalo”. I concerti si tengono in siti di interesse storico e musicale della città.  A ottobre 2017 si svolgerà il “X Festival Internazionale de L’Architasto: il clavicembalo”, sei appuntamenti dedicati quest’anno al fortepiano, liuto, violino, clavicembalo.  I concerti si svolgeranno a Roma dal 7 ottobre  al 10 dicembre nella Sala dell’Immacolata (Via del Vaccaro n. 9) adiacente alla Basilica dei SS. Apostoli (Piazza S. Apostoli 51).

BARRAlux

PER VEDERE GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI ENTRA NEL NUOVO SITO:

www.arcolaio.biz

MANDALA

Il sogno di Sasaki all’Auditorium Massimo Freccia di Ladispoli

Un omaggio alla bambina Sadako Sasaki  colpita dalle radiazioni  della bomba atomica e morta successivamente presso l’ospedale di  Hiroshima,  che realizzò  con la tecnica dell’ ORIGAMI mille Gru, uccello simbolo della vita. La sua speranza non era solo di guarire se stessa ma di salvare il mondo,  un gesto di pace raffigurato nella realizzazione appunto di mille Gru di carta.
Tema delicatamente suggestivo che il Mandala Dance Company e l’ottima professionalità di Paola Sorressa curatrice della regia e della coreografia,  ha portato in scena esprimendo un ottimo sviluppo delle dinamiche, evidenziando accuratamente il coinvolgimento emotivo  che deriva dalla delicata storia di Sadako.
Questa rappresentazione si distingue per un esecuzione stilistica di tutto rispetto, che propone qualità di percezioni visive e suggestioni musicali perfettamente inserite nel  quadro d’insieme. Il commento sonoro con le musiche originali di Claudio Scozzafava  eseguite al violino dal bravo Corrado Stocchi, valorizzano ulteriormente lo spettacolo. Un plauso a tutta la compagnia di danza anche se ho notato qualche  breve “incertezza” in alcune sequenze sceniche, che comunque nulla tolgono alla qualità  ed all’impegno dimostrato, che nel suo insieme appare abbastanza convincente.

Giacomo Piccoli

Realizzazione a cura dello Spazio Performativo Agorà – Ladispoli, Centro di Arte e Cultura – Città di Ladispoli, Opificio in movimento – Roma e La Scatola dell’Arte – MIBACT, Comune di Ladispoli, RP Consulting, Peace One Day, European Choreographic Organization e Mandala Dance Company. Ufficio Stampa: Concetta Pellegrino

BARRAnera

PER VEDERE GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI ENTRA NEL NUOVO SITO:

www.arcolaio.biz

ROZENN2A cura di:  Rozenn Corbel

Workshop di Contact Improvisation con Isabelle Uski 2/3 Dicembre 2017 – Respirazione, Momentum e Musicalità nella Contact Improvisation. Prendere il tempo di ascoltare la propria respirazione, giocarci, esplorarla, lasciarla portarci nel movimento, nei mutamenti di stati, nei cambiamenti rapidi di rapporti con il pavimento e con lo spazio. Sperimentare attraverso la respirazione le strade del molleggio, dello slancio e della caduta.
Trovare grazie a questa consapevolezza l’organicità del gesto, l’animalità, la calma, la folgorazione e l’istinto.
Scoprire la disponibilità, l’ancoraggio nell’istante presente e il legame all’altro.
Relazionarsi con gli altri in un rapporto comune a terra e in piedi tramite la respirazione.
Trovare le somiglianze tra la respirazione e la forza che già è presente nel movimento Cogliere il Momentum.  Ascoltare la danza fino a che diventi musicale e giocare con questa musicalità.
ISABELLE USKI  – Esploratrice del corpo in movimento e in relazione, artista performatrice e pedagoga. Il suo lavoro si appoggia su diversi assi di ricerca: voce e movimento, colonna e respirazione, momento presente e relazione. Impegnata dal 1999 nelle pratiche di Contact Improvisation e composizione istantanea.  Nel 2005 fonda a Grenoble l’associazione Chorescence, che diventa rapidamente una sorgente  in Francia di un luogo dell’improvvisazione danzata.  Si dedica assiduamente all’insegnamento e sviluppa un lavoro di creazione dove la messa in relazione delle persone e delle materie diventa uno spazio privilegiato di sperimentazione e di apertura verso l’altrove.
ORGANIZZAZIONE:    Sabato 2 Dicembre: 15.00/19.00 Lezione – Jam per tutti 19.00/21.00 – Domenica 3 Dicembre: 10.00/14.00 Lezione – Costo dello stage: 80 euro – Per CosiArte e Jam con Noantri 70 euro Scadenza di prenotazione entro e non oltre Lunedì 27 Novembre tramite bonifico bancario.
PER INFORMAZIONI E PRENOTAZIONI CosiArte  Lungomare Lutazio Catulo 14   Presso Pinetina Beachvillage   Ostia Lido ROMA Tel: 06/87 69 16 33 – Rozenn 333 31 03 553 – Silvia 338 13 58 655
Mail: cosiarte@libero.it  –   rozenn.corbel@libero.it

ROZENN3continua a leggere

BARRAnera

MELISMANDOLIN2CALENDARIOBARRAlux

PER VEDERE GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI ENTRA NEL NUOVO SITO:

www.arcolaio.biz

MONFERRATO

Uff.Stampa: DIANA CARDILLO -Organizzazione: Vento di Eventi  auditiondaycasale@gmail.com

BARRAnera

PER VEDERE GLI ULTIMI AGGIORNAMENTI ENTRA NEL NUOVO SITO:

www.arcolaio.biz

GOSPEL

Una sequenza di canzoni gospel eseguite con estrema professionalità hanno incantato il pubblico suggestivamente,  coinvolto da attimi di pura spiritualità. Autori di questa magia sono gli Harmony Gospel Singers   un gruppo musicale tra i più raffinati  esecutori del genere gospel.  Il repertorio presentato a Roma ha compreso brani gospel tradizionali e contemporanei, alcuni composti dalla direttrice Stefania Mauro e da alcuni  musicisti del gruppo, che attualmente  si compone di 30 elementi.
Lo stile gospel nasce come canzone corale spiritual negli anni trenta e venne adottata nel sud degli Stati Uniti d’America determinando una perfetta   fusione tra  musica nera e musica bianca, ispirata   dai canti corali metodisti e dai canti spontanei degli schiavi agricoltori.
Gli  Harmony Gospel Singers  hanno vinto ben due Akademia Music Awards a Los Angeles (USA) come Miglior Brano Gospel con i loro due inediti “The Spirit of Love” (2015) e “Up” (2016) e sono  il coro gospel italiano che ha effettuato più concerti all’estero . Stefania Mauro è la direttrice di questo coro, diplomatasi alla Royal School of Music di Londra (Regno Unito). Il gruppo si impone per una sensibilità interpretativa che  penetra in fondo all’anima generando  straniamento e partecipazione anche nei cuori più aridi. Una contaminazione  suggestiva che spinge il pubblico a far egli stesso parte del tessuto musicale proposto. Una presenza  nella capitale  che non poteva di certo  mancare   dopo  i vari tour  in giro per il mondo, Questo evento segna quindi un fiore all’occhiello per il teatro L’Aura di  Roma.
Giacomo Piccoli

BARRAnera

EVOLUT2

 Nel buio della notte, sul palco senza scenografia, si materializza un mondo incantato in cui gli spettatori sono guidati in luoghi straordinari da bizzarre creature luccicanti. Una figura bianca spicca dalla profondità delle tenebre improvvisando una sinuosa danza in un’enigmatica struttura iridescente, e colorate canne di bambù si librano nell’aria accompagnando i leggiadri movimenti di esseri simili a grilli. La poesia irrompe poi con la dolcezza di una sagoma ricoperta di stelle che si libereranno nel cielo alla fine della loro suggestiva danza. In un altro quadro due ballerine illuminate dal chiaro di luna volano leggere in perfetta sincronia, delle figure fosforescenti ondeggiano su altalene fatte di aria e lucciole colorate si trasformano in scattanti atleti. Ad un tratto il rassicurante paesaggio animato da ninfe delicate diventerà infuocato con la danza di ombre al neon intorno ad un castello stregato.
Pura evasione lo spettacolo Night Garden che, unendo l’arte, la danza e le doti acrobatiche dei ballerini alla magia delle ambientazioni tratte dal fantastico mondo della natura notturna, inebria il suo pubblico. Il verde delle foglie si mescola all’oscurità delle ombre e Madre Natura dirige col movimento la sua orchestra fatata dando vita ai colori e generando corpi celesti. Nebbia, riti propiziatori e pratiche oniriche animeranno poi nuovamente la scena riempiendo gli occhi presenti in sala di visioni che stimoleranno l’assopita fantasia.
Questo e tanto altro è in grado di regalare Night Garden con l’incredibile eVolution dance theater, compagnia fondata dall’americano Anthony Heinl che nella sua ricca carriera ha ballato per coreografi di fama mondiale, quali Paul Taylor, David Parsons e Martha Graham, e ha fatto parte dei Momix del geniale Moses Pendleton.
“Creativity in motion” è il motto della eVolution dance theater e nel loro ultimo lavoro viene messo ben in pratica attraverso le numerose creature immaginate e lo scenario onirico che mescola realtà e finzione. Le tracce musicali, che spaziano dai Massive Attack ai Radiohead, da Joni Mitchell ai Darkside, contribuiscono a creare l’atmosfera di Night Garden, un sogno ad occhi aperti dalle tinte crepuscolari. Inventiva, leggiadria, talento e sorpresa colorano lo spettacolo dotando di carattere e di luce le ombre della notte. La natura prende vita quando gli uomini si abbandonano al riposo serale e, raccontata nel tempo da poeti, pellicole e spartiti musicali, qui domina nuovamente le scene su un palcoscenico che l’accoglie a notte fonda nella sua veste più luminosa.

Elisabetta Severino

eVolution dance theaterDirettore Artistico e Coreografo: Anthony Heinl / Co-Direttore e Assistente Coreografo: Nadessja Casavecchia /Direttore Tecnico e Light Designer: Mimmo L’abbate / Danzatori: Chiara Morciano, Chiara Verdecchia, Carim Di Castro, Lavinia Scott, Bruno Batisti , Emiliano Serra, Anthony Heinl, Nadessja Casavecchia / Costumista: Maria Cristina Battista /Distribuzione: Live Arts Management—-Un’originale fusione di danza, acrobazia e effetti visivi. Tour in tutta Italia e non solo. Approda infatti anche all’estero con grandissimo successo in Paesi quali Brasile, Colombia, Israele, Grecia, Hong Kong, Macao.  Info tour e contatti:  Nadessja Casavecchia  co-director eVolution dance theater  evolutiondancetheater@gmail.co m
www.evolutiondancetheater.com

BARRAnera

PETER1

Un libro con all’interno un dvd  audiolibro, video arte e foto. Realizzato dalla AlphaZTL Compagnia d’Arte Dinamica

Iniziativa nell’ambito del Progetto Nazionale di Teatro in Carcere DESTINI INCROCIATI con il contributo del Ministero dei Beni e Attività Culturali e del Turismo/Direzione Generale Spettacolo, ai sensi dell’articolo 43, Promozione/Progetti di inclusione sociale. Iniziativa promossa in Rete con altri organismi aderenti al Coordinamento Nazionale di Teatro in Carcere, avendo come soggetto capofila l’Associazione teatrale Aenigma“. Ambientazione audio curata da Simone Pizzardo.
Squisita operazione culturale quella presentata da  Vito Alfarano, apprezzato coreografo / danzatore del gruppo Alpha ZTL Compagnia d’Arte Dinamica, nella realizzazione dell’audiolibro -video PETER PAN E L’ISOLA DEI SOGNI,  musicato al piano e accompagnato da suoni e rumori (rumori reali di un carcere) che danno vita all’insieme del racconto e che introduce  l’ascoltatore nell’isola dei sogni, una riscrittura della fiaba originale di J.M. Barrie, elaborata  dai detenuti della  Casa circondariale  di Brindisi che interpretano attraverso la lettura parti  della fiaba originale.  L’ elaborazione video è   dedicata alla Peter Pan  Syndrome ovvero, come scrive lo stesso autore: “La maggior parte dei detenuti in carcere si ritiene innocente e in quanto tale non ammette le proprie responsabilità. L’innocenza ci riporta all’essere fanciulli. Gli adulti che si rifiutano di crescere non si assumono le proprie responsabilità e si dice siano colpiti dalla Sindrome di Peter Pan. Dentro o fuori le sbarre la favola ci fa evadere dal quotidiano e ci riporta all’età dei fanciulli. Disarmante e immediata ma mai frivola”.  Realizzato  con grande entusiasmo dalla Compagnia  Teatro Aenigma sotto la direzione artistica dello stesso Vito Alfrano  definirei questo audiolibro un elaborato delicatamente poetico e profondamente  incisivo, realizzato con la naturale spontaneità recitativa dei protagonisti in un desiderio di auto-rappresentarsi entro un luogo necessariamente circoscritto. Espressione di un  anelito verso un  habitat  senza muri, aperto all’espressività di ognuno.  Questa operazione ci  introduce in una dimensione parallela alla nostra e come ebbi modo di scrivere, in un mio precedente articolo: “…Il carcere è un microcosmo ove  si ri-determinano le regole  generali del mondo in un quasi impossibile dialogo tra gli umani, provvisoriamente spezzato dalle leggi ma se si crea nel  detenuto la volontà al proprio recupero, allora diviene anche facile  credere che i valori intellettuali, artistici, sono comunque patrimonio genetico  nell’essere, qualsiasi sia  la sua sorte sulla terra . Buoni istinti assopiti  pronti al risveglio. Quando il desiderio del gioco creativo  si manifesta,  il riscatto è già avvenuto. Quindi  è di nuovo possibile  una concezione  di  libertà non come fuga  ma come acquisizione di una diversa percezione coscienziale .  Il mal-vivente  si svincola dalla   propria condizione di   prigionia per  riappropriarsi di  una dimensione creativa insita nella propria ludica concezione di  realtà desiderata…”
Al regista-coreografo Vito Alfrano ed a tutta la compagnia del Teatro Aenigma auguro un meritato successo. L’Audiolibro è patrocinato dal Comune di Brindisi ed   illustrato  dalla scrittrice Alessia Coppola, accompagnato da un dvd contenente il  video e varie  foto,  tradotto anche in lingua inglese.  Le voci sono di Marcello Biscosi e Norman Douglas Harvey le musiche originali di Nicola Rigato, l’audio di Simone Pizzardo, Angelo Schettino percussioni. Hanno collaborato: Alessia Coppola per le illustrazioni; Silvio De Vito per la traduzione; Marcello Biscosi, Pino Corsa e Norman Douglas Harvey, per la voce; Pietro Cinieri,  riprese e montaggio di Vito Alfarano, Roberta Delli Ponti, Anna Maria Fumarola per le foto. Il video è stato proiettato lo scorso 7 novembre a Roma al MED Film (Festival del Cinema del Mediterraneo), tra i Festival di cinema e video tra i più importanti al mondo.
Giacomo Piccoli
Info: VITO ALFARANO info@alphaztl.com           https://www.facebook.com/peterpanelisoladeisogni/

BARRAnera

SERRA1

TEATRI RURALI & CONTADINI  (tratto da I Teatri di Pace)

L’associazione culturale, Ananché in collaborazione con il Comune di Serramanna e l’associazione Modellismo e hobby  presenta TEATRI RURALI E CONTADINI un  ciclo di incontri di pratiche di teatro  all’aperto nel comune di Serramanna a cura di Grazia Dentoni attivato tramite i servizi sociali del Comune.
Teatri  Rurali e Contadini  è un laboratorio teatrale  itinerante a tappe che si svolge in spazi aperti. Si  colloca nella cornice “ Teatri di Pace ”.                                                                                                                                                 Teatri di Pace  opera per  ritrovare quella parte del sé che percepisce la creatività, ciclicità e armonia  manifestandosi in varie azioni artistiche e dando  voce a un cambiamento dell’umanità verso un epoca di pace nel rispetto delle energie creative della natura e di un inevitabile evoluzione di coscienza.  E’ un  Progetto di arte pubblica e/o urbana che valorizza i luoghi della cultura come spazi di attrazione e irradiazione delle energie creative e artistiche, non più chiusi in se’ stessi, ma aperti al territorio e ai nuovi abitanti. E’ un progetto che desidera conoscere e riconoscere i territori in cui opera. Promuove la partecipazione attiva dei cittadini,  rivolgendo la sua azione a diverse fasce d’età nell’ottica dell’integrazione sociale con particolare riguardo alle situazioni di disagio, favorendo nel suo compiersi, la crescita della solidarietà e dell’aiuto reciproco.
Il programma prevede sei serate di arte e teatro all’aperto cadenzati nei mesi di luglio, agosto, settembre 2017.Sono chiamati a partecipare tutti gli abitanti di Serramanna dai 16 ai 99 anni.
28 Luglio  ore 19,00 ANTICO CHIOSTRO DEL CONVENTO  presentazione del ciclo di incontri e  la raccolta delle iscrizioni.                                                                                                               O re 22,00:  PROIEZIONE film Nuraxia 2009 Pratiche di teatro nei nuraghi, regia Grazia Dentoni, montaggio Monica Dovarch. Il film  narra della fantascientifica avventura di sette artisti selezionati da tutto il mondo, chiamati a lavorare nel Nuraghe Arrubiu di Orroli,  arte e scienza si incontrano legate dal filo rosso de “I racconti della Nuragheologia” di Raimondo De Muro.
29 Luglio ore 19,00/21,00 all’  ANTICO CHIOSTRO DEL CONVENTO
1 agosto  ore 19,00/21,00 casa degli Evaristiani .
10 agosto ore 19,00/21,00 Menhir Perda Fitta
31  agosto ore 18,30/ 20,30 area verde privata presso via rosselli
1 settembre ore 18,30/20,30 ANTICO CHIOSTRO DEL CONVENTO performance finale.
“La storia del teatro sardo parte dalle permanenze folk loriche del teatro gestuale nuragico (mammuthones, boetones, zurpos). Una produzione teatrale sarda è individuabile fin dall’età nuragica: la coreografia dei mammuthones e degli insocatores. E’ la ritualizzazione in forma di azione scenica una cerimonia religiosa, un rito di eliminazione, allegoria e iconografia di una antichissima “cultura” pastorale, non ancora conclusa, dall’età dei nuraghi ai nostri giorni. Ciò che qui interessa è l’origine del “teatro improprio comunitario sardo”, cioè quel teatro dove tutti sono, allo stesso tempo, attori e spettatori, guardano e sono guardati, e dove lo spazio scenico non è ancora, un luogo chiuso, istituzionalizzato, ma la piazza o la strada della comunità. Come in tutte le collettività umane, anche in quella “sardo nuragica”, le prime forme teatrali sono strettamente legate a rituali religiosi – comunitari. Dentro questi rituali religiosi si introducono, a mano a mano i simboli dei fatti sociali, come ad esempio lo stravolgimento dei ruoli, che connotta ancora oggi, l’uso carnevalesco teatrale del travestimento:l’uomo che si traveste da bestia, il maschio che si veste da femmina, il plebeo che mette i vestiti del nobile, la maschera al posto del volto. Il carnevale e il teatro perciò vogliono significare, anche, la necessità e/o la difficoltà di raggiungere l’uguaglianza fra gli uomini o l’intercambiabilità dei ruoli fra egemoni e subalterni, fra dominatori e dominati, fra vincitori e vinti.” (Francesco Masala)
La partecipazione è aperta  a tutti gli abitanti di Serramanna dai 16 ai 99 anni, è richiesto: coraggio, spirito di avventura, disponibilità a giocare, propensione all’arte e alla bellezza.           E’prevista una minima quota di partecipazione  Preiscrizioni presso i Servizi sociali del Comune entro il 27 luglio 2017.
Info : 3388302404; 0709132038  www.ananche.net 

BARRAnera

SIDDH2

Dopo il grande successo di pubblico e di critica ottenuto nel tour italiano del 2013 e le date internazionali ad Edimburgo, a Parigi, a Guadalajara, ed in forma concertistica, a New York e Los Angeles, l’opera pop Siddhartha The Musical riprende il suo tour mondiale con nuove date di grande prestigio, in Germania, a Monaco di Baviera Deutshes Theater 12 settembre 2017, ed in Messico (Città del Messico Teatro Molière 31 agosto ed 8 ottobre 2017; Guadalajara Teatro Moncayo 11 – 22 ottobre 2017).
Le musiche coniugano echi della antica cultura indiana e sonorità più contemporanee e, insieme alle scenografie e alle maxi proiezioni, avvolgono gli spettatori in un’esperienza multisensoriale.
Lo spettacolo è stato in scena a Milano, dal 2 febbraio 2017, al Linear Ciak. Nella nuova versione Internazionale, con nuove scenografie, nuovi costumi e nuove coreografie, è pronto per affrontare il tour, in lingua italiana e spagnola.
Soddisfatta la Produttrice italo-messicana Gloria Grace Alanis, imprenditrice e modella, orgogliosa delle richieste internazionali dell’opera.

Silvia Arosio

BARRAnera

PREMIOACQUI

Coreografia e regia di Micha Van Hoecke       /      Assistente Miki Matsuse
Musiche Bach, Vivaldi , Procol Harum,P.I.Ciaikovsky, G. Verdi, Hector, Villa-Lobos,
Danzatori Lara Ballarin, Giorgia Giaroli, Valentina Disep, Valentina Giacomini, Chiara Lombardo, Alessandro Piuzzo, Enrico Vignato
“…nella mia carriera ho sempre ricercato una dimensione espressiva multidisciplinare, un unione tra il teatro e la danza, utilizzando linguaggi sempre più insoliti e universali, alla costante ricerca dell’interprete ‘totale’ ”   Micha Van Hoecke
“Pensieri dell’anima”è il racconto diun percorso, ricco di memorie e di rapidi flash sui grandi danzatori con cui  Micha ha lavorato nella  sua lunga carriera al fianco di Maurice Bejart, un excursus sui sentimenti e sulle emozioni che mettono in luce lo straordinario percorso professionale dell’Artista.
Lo spettacolo si svolge a metà strada tra la danza e il racconto: memorie intime, istantanee vive, che seguono il filo conduttore dell’intervista, condotta dalla dance writer Lara Crippa.
Una sfida serrata tra gesto e parola, dalla quale emergere l’anima generosa e raffinata di  un Uomo universale, di un Artista dalle malinconiche ironie, delle fragilità di un Genio alla continua ricerca della Poesia.

BARRAnera

QUARTU

L’Associazione Ananché svolge attività di produzione, formazione, promozione, laboratorio di ricerca tra le arti. E’ impegnata a proporre una progettualità rivolta allo sviluppo socio-culturale dei territori in cui opera in armonia e pace.

Diretta da Grazia Dentoni. Info:  infoananche@gmail.com      http://www.ananche.net

BARRA2

MARROCULA

La compagnia in un divertente video…continua a leggere…

BARRAnera

CONCERO2

Nella Chiesa degli Speziali in Miranda, tra le stupende opere del Domenichino, di Petro da Cortona, Raffaello Vanni, si è svolto il concerto 4 Stagioni diretto da Paolo De Matthaeis ed eseguito dal maestro de Mathaeis all’organo, Cecilia Sanchini  al flauto traverso e dalle voci di Giulia Patruno e Yuri Yoshikawa.
Nell’area degli scavi del Tempio di Antonino e Faustina a ridosso dei Fori Imperiali, tra la Basilica Emilia e il Tempio di Romolo, nella Chiesa degli Speziali, sede dell’antico nobile Collegio Farmaceutico, hanno preso vita: il Concerto in Do Maggiore per organo e archi di Haydn, L’Adagio in sol minore di Vivaldi, il Concerto in La minore e in Re maggiore per flauto traverso “Il Cardellino” magistralmente interpretato da Cecilia Sanchini.
Nella serata, sono stati eseguiti altri vari brani, tutti suggestivi,  quali Lo Stabat Mater di Pergolesi, con la voce solista di Giulia Patruno che è riuscita a fondere  la propria vocalità con le note eseguite e nel duo con l’eccezionale cantante giapponese Yuri Yoshikawa.
L’evento è stato curato dalla della Associazione Cappella Musicale Costantina –Quisque Faber Fortunae Suae,  diretta da Paolo de Mathaeis e proposto da Musica  per la cultura della scienza -Labozeta.
Un concerto che riconcilia con la bellezza e  con la bellezza di Roma .
Giacomo Piccoli

PAOLO2

SANCHINI

GIULIA2YURI2

BARRA

BOTERO

FERNANDO BOTERO

Roma- Presso il Complesso del Vittoriano – Ala Brasini , inaugurata  la prima grande retrospettiva in Italia  dell’artista   colombiano  alla presenza delle autorità capitoline dell’ambasciatore della Colombia in Roma.  Una esposizione che rende omaggio al maestro per il suo  ottantacinquesimo genetliaco. Opere pittoriche e sculture che  si distinguono  per il personalissimo stile, divenuto famoso in tutto il mondo. L’opera di Botero si imprime nella memoria del pubblico,  per una  rappresentazione onirica del reale, in una  fiabesca composizione coloristica e di forma. Il gioco creativo espresso in un sottile sarcasmo, colori e forme che sono patrimonio della sua terra d’origine, ove la realtà si miscela tra vero ed il magico.  Botero ha saputo  affermare una sua personale ricerca , nel segno, in un preciso ed inconfondibile stile.

L’esposizione è stata promossa  dall’Assessorato alla Crescita culturale, Sovraintendenza Capitolina ai Beni Culturali di Roma Capitale, con il Patrocinio della Regione Lazio e dell’Ambasciata della Colombia in  Italia. Cura e presentazione delle opere di Rudy Chiappini. Visibile fino al 27 Agosto.

Applauditissimo l’arrivo del maestro al vernissage

Giacomo Piccoli

BOTERO4BOTERO5BARRAnera

ultimi aggiornamenti su:

NOVIND

BARRAnera

ILVA

LEGGI RECENSIONE…

BARRAnera

Nunzio Impellizzeri SHOWCASE 2017

BARRAnera

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva


BARRA4

JESSICA

“Je m’appelle Jessica et je suis une comédienne franco italienne qui s’est installée en           2015 à Paris, prête à recommencer sa vie après avoir toujours vécue à Rome. J’ai fait       du théâtre avec Carlo Emilio Lerici, Antonello Avallone, Massimo Piesco e Giacomo  Ciarrapico. Ma première importante expérience cinématographique est avec Maxime Alexandre dans le film Christopher Roth. Et encore avec un jeune réalisateur, Tommaso Agnese avec qui j’ai tourné des épisodes pour la télévision et le récent film Mi chiamo Maya. J’ai aussi écrit un texte mis en scène par Pietro de Silva en 2009, Arrivederci Antigone. Enfin, pendant les trois dernières années avant mon définitif départ, j’ai travaillé pour La Compagnie Française de Théâtre de Rome d’ Hélène Sandoval.  Je suis touchée par la maturité et la sensibilité de Huggo, qui a su peindre à travers son scénario une histoire réelle (ou vraisemblable, réalistique) où la douleur et la joie s’enlacent et saisissent tragiquement la beauté de la vie. –  trailer del corto:  Not so loud

BARRA

MYMEL

MY MEL MILANO è una nuova realtà che opera nel campo dello spettacolo.
Specializzata nella creazione di spot televisivi, film  e  clip musicali.
LAVORI ESEGUITI:  Spot E-On Energia / Video musicali / Video web/ Spot sociale “casi clinici” / Spot Fiat “San Valentino” / Spot Metilene / Spot Lidl/ Trasmissioni televisive e web series/ Spot Nivea/ Spot Cetilar / Spot Golden Lady/ Cataloghi abbigliamento / Spot aziendali interni / Spot Lumberjack / Cataloghi e video interni hair
Tel. 366 377 2054

BARRAnera

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

L’arcolaio

ANTITESI1

2767 NUOVE ADESIONI all’UICS

Unione Italiana Cultura e Spettacolo
Tanti nuovi sostenitori che ci seguono dall’Italia e dall’estero. Il numero ci da forza spingendoci a migliorare costantemente il nostro impegno verso l’arte e la cultura. Ringraziamo particolarmente i teatri che ci ospitano, i circuiti cinematografici che hanno stabilito un prezioso contatto con noi, tutti gli artisti e gli operatori culturali che ci sostengono.

.inizialeMANO

Potete inviare foto, video, testi alla nostra -sez. programmazione e sviluppo delle Arti e delle Lettere- utilizzando il servizio E-Mail artpediaitaly@yahoo.it

Benvenuti nel nostro gruppo!   COLLABORATE CON NOI con suggerimenti, informazioni idee.

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva

Salva